Tim Draper: sarà Bitcoin, non le banche e i governi, a salvare l’economia dopo la crisi

Tim Draper: sarà Bitcoin, non le banche e i governi, a salvare l’economia dopo la crisi

“Quando il mondo tornerà alla normalità, sarà Bitcoin, non le banche e i governi, a salvare la situazione”, ha commentato l’investitore miliardario Tim Draper
Nonostante la recente contrazione dei mercati delle criptovalute, il celebre investitore miliardario Tim Draper ha rilasciato un’altra previsione fortemente ottimista su Bitcoin (BTC).

Durante l’ultima puntata del podcast “415 Stories”, Draper ha sottolineato che la decentralizzazione alla base di Bitcoin e di molte altre monete digitali è uno strumento potenzialmente rivoluzionario, capace di “trasformare le più grandi industrie al mondo.”

Sarà Bitcoin, non le banche e i governi, a salvare l’economia
Draper ha messo a confronto Bitcoin con le strutture centralizzate come banche e governi: a suo parere, la criptovaluta rappresenterà un asset chiave durante il periodo di ripresa dall’attuale crisi finanziaria.

Facendo riferimento all’intervista, Draper ha commentato su Twitter:

“Una riflessione interessante per quelli che al momento sono rintanati in casa. Quando il mondo tornerà alla normalità, sarà Bitcoin, non le banche e i governi, a salvare la situazione.”

Draper ha espresso una profonda fiducia nelle nuove tecnologie, come Bitcoin e intelligenza artificiale, le quali a suo parere trasformeranno totalmente industrie come quella bancaria, sanitaria e immobiliare.

Ha citato un possibile caso d’uso nel settore assicurativo, sostenendo che la combinazione di intelligenza artificiale, smart contract su blockchain e Bitcoin potrebbe apportare enormi benefici ad un’azienda operante in tale ambito:

“Ad esempio, potrei avviare una compagnia di assicurazioni con una AI per determinare i casi di frode, e uno smart contract basato su Bitcoin per caricare tutti questi dati sulla blockchain.”

Draper è ancora certo che BTC arriverà a 250.000$
Pioniere delle iniziative imprenditoriali negli Stati Uniti e cofondatore di Draper Fisher Jurvetson Venture Company, Tim Draper è uno dei maggiori sostenitori dell’industria delle criptovalute. Proprio come Anthony Pompliano, fondatore di Morgan Creek, e John McAfee, controverso ideatore dell’omonimo software antivirus, anche Draper è divenuto celebre nella comunità delle criptovalute per i suoi pronostici estremamente rialzisti.

Dopo aver previsto che BTC arriverà a quota 250.000$ entro il 2022, Draper ha ulteriormente alzato la posta in gioco affermando di aver forse sottovalutato il reale potenziale di Bitcoin. Pare inoltre che abbia del tutto abbandonato il mercato azionario tradizionale per focalizzarsi al 100% sulle criptovalute.

Giusto ieri la DMM Foundation ha svelato che Tim Draper ha investito in DeFi Money Markets DAO (DMM DAO).