Raccolta Btp Futura oltre 4 miliardi, successo per il titolo “patriottico”

Raccolta Btp Futura oltre 4 miliardi, successo per il titolo “patriottico”

Dopo i 2,4 miliardi raccolti all’esordio, il Btp decennale rivolto ai risparmiatori retail conferma la tendenza e supera i 4 miliardi di euro in due giorni
Il Btp Futura conferma la tendenza positiva registrata nelle prime fasi di collocamento e chiude, dopo due giorni, con ordini di poco superiori ai quattro miliardi di euro. Un successo frutto della raccolta registrata nel primo giorno, pari a 2,4 miliardi, seguita dagli 1,6 miliardi del secondo giorno.

RISPOSTA POSITIVA DEI RISPARMIATORI
La risposta degli investitori privati, a cui è rivolto il Btp Futura, è stata dunque positiva. A far capire per primo che il titolo emesso dal Mef era stato accolto con favore è stato Davide Iacovoni, responsabile del Debito Pubblico del Ministero delle Finanze, che in una trasmissione radiofonica aveva parlato di ordini per un miliardo in sole due ore nel primo giorno di collocamento.

TITOLO PER IL RILANCIO ECONOMICO
Il Btp Futura è stato definito da diversi osservatori come un titolo “patriottico” poiché i suoi interamente destinati a finanziare le diverse misure previste per far ripartire l’economia italiana nel post Covid-19. Salvo chiusura anticipata possibile dopo il terzo giorno, il collocamento del titolo terminerà venerdì 10 luglio.

CEDOLE E “BONUS”
Con una durata decennale, il Btp Futura avrà tassi cedolari minimi garantiti e crescenti pari all’1,15% dal primo al quarto anno, l’1,30% dal quinto al settimo anno e l’1,45% dall’ottavo al decimo anno. È previsto, inoltre, un premio fedeltà corrispondente all’1% del capitale investito, che potrà aumentare fino a un massimo del 3%, sulla base della media del tasso di crescita annuo del Pil, per coloro che acquistano il Btp Futura all’emissione e lo detengono fino a scadenza.