Le cinque cose da seguire sui mercati questo venerdì 26 giugno

Le cinque cose da seguire sui mercati questo venerdì 26 giugno

Di Geoffrey Smith

Investing.com – Ecco le cinque principali notizie da seguire sui mercati finanziari questo venerdì 26 giugno.

1. La Fed blocca i payout delle banche

La Federal Reserve ha avvisato che un ribasso prolungato causato dalla pandemia di coronavirus potrebbe causare perdite da 700 miliardi di dollari al settore bancario.

Annunciando i risultati degli annuali stress test la banca ha annunciato delle nuove regole che metteranno un limite ai pagamenti dei dividendi delle banche e fermeranno il riacquisto di azioni fino alla fine dell’anno.

2. Il record di contagi blocca le riaperture

Negli USA sono stati 37.000 i nuovi casi di Vocid-19 registrati ieri, un nuovo massimo giornaliero, mentre l’epidemia continua a diffondersi in California, Texas, Florida e Arizona.

Il Texas e la Florida hanno messo in pausa le riaperture delle economie in risposta all’aumento dei nuovi casi negli ultimi giorni. Tuttavia, nessuno dei due stati, rispettivamente il secondo ed il quarto per numero di abitanti negli USA, hanno inasprito le restrizioni.

In Texas le terapie intensive sono alla capacità massima ed il Governatore ha chiesto di rimandare gli interventi di chirurgia elettiva per risparmiare risorse.

Intanto, l’amministrazione Trump ha chiesto alla Corte Suprema di revocare l’Affordable Care Act di Obama.

3. Attesa apertura positiva negli USA, occhi su Facebook (NASDAQ:FB) e Amazon

Alle 6:30 ET (10:30 GMT), i future Dow Jones 30 salgono di 2 punti, o dello 0,2%, mentre i future S&P 500 sono rimasti invariati ed i future Nasdaq 100 salgono dello 0,2%.

Facebook sarà sotto i riflettori dopo che Verizon si è unita alla lista di aziende che intendono boicottare il colosso dei social media come protesta per l’approccio del non intervento contro l’incitamento all’odio e la disinformazione.

Occhi puntati anche su Amazon.com (NASDAQ:AMZN) dopo l’accordo per l’acquisto della startup di guida autonoma Zoox per 1,2 miliardi.

4. Lagarde dice che il peggio è passato

La Presidente della BCE Christine Lagarde ha dichiarato durante una conferenza online che il peggio della pandemia è probabilmente passato, almeno in Europa.

Tuttavia ha aggiunto che la ripresa sarà impervia e “trasformazionale”, indicando che la pandemia potrebbe uccidere le aziende che erano già in difficoltà da tempo.

L’euro è pressoché invariato contro il dollaro a 1,1227.

5. Il Regno Unito abolisce il piano di quarantena

Il Regno Unito ha abbandonato il piano di istituire una quarantena di 14 giorni ai visitatori provenienti dall’estero.

La decisione è giunta dopo le forti pressioni del comparto turistico e mostra la volontà del governo di allentare le misure cercando di ridurre al minimo i danni per l’economia.

La sterlina è stabile contro il dollaro, mentre l’indice FTSE 100 sale dell’1,6%.