Le cinque cose da seguire sui mercati questo venerdì 20 marzo

Le cinque cose da seguire sui mercati questo venerdì 20 marzo

Di Geoffrey Smith

Investing.com – Ecco le cinque principali notizie da seguire sui mercati finanziari questo venerdì 20 marzo.

1. California in isolamento mentre il virus si diffonde; la Germania potrebbe fare lo stesso domenica

La California ha ordinato alla sua popolazione di 40 milioni di persone di stare a casa per fermare la diffusione del coronavirus, l’ultimo colpo inferto all’economia globale dal virus che si sta espandendo velocemente al di fuori della Cina.

In Germania, aumentano le aspettative di un annuncio di isolamento con la Cancelliera Angela Merkel che ha in programma una chiamata con i governatori degli stati domenica per valutare l’efficacia delle misure finora intraprese.

2. Lo stimolo dei Repubblicani: helicopter money e parziale nazionalizzazione

I Repubblicani al Senato hanno introdotto un pacchetto di stimoli da oltre mille miliardi di dollari a supporto dell’economia.

Il piano rende realtà il cosiddetto ‘helicopter money’, con gli adulti che riceveranno fino a 1.200 dollari al mese ed altri 500 per ogni figlio. I pagamenti saranno ridotti per chi ha redditi maggiori.

Il piano comprende anche 50 miliardi di dollari di garanzie sui prestiti per le compagnie aeree di passeggeri, 8 miliardi per quelle cargo e 150 miliardi per altre grosse aziende, ed autorizza il governo federale ad avere partecipazioni azionarie.

3. Il dollaro scende mentre la stretta si allenta

L’estremo rally del dollaro ha invertito la rotta, con la massiccia espansione della liquidità delle banche centrali che finalmente comincia a riportate l’offerta in linea con la domanda.

Alle 6:55 ET (10:55 GMT), l’indice del dollaro USA, che replica l’andamento del biglietto verde contro un paniere di altre sei principali valute, scende dell’1,0% a 102,54. Segna ancora un’impennata del 3,9% sulla settimana, però.

4. Rally dei titoli azionari in vista della scadenza di future ed opzioni

Il mercato azionario USA aprirà al rialzo, con i future Dow Jones 30 che indicano un’impennata di 719 punti, o del 3,6%. Il contratto dei future S&P 500 schizza del 3,2% ed i future Nasdaq 100 del 4,4%.

In Europa, l’indice di riferimento Stoxx 600 registra un rimbalzo del 3,6%, mentre in Asia l’indice cinese CSI 300 chiude a +1,3%.

5. Impennata del greggio tra le notizie dagli USA

I future del greggio schizzano sulla scia della notizia del Wall Street Journal secondo cui gli Stati Uniti starebbero imponendo delle quote di produzione alle compagnie nazionali. Alle 6:55 ET, il greggio USA registra un’impennata del 5,1% a 27,22 dollari, mentre il Brent del 4,5% a 29,46 dollari al barile.

Il WSJ riporta che gli Stati Uniti potrebbero fare pressioni su Arabia Saudita e Russia affinché limitino la loro produzione, con la minaccia di sanzioni in particolare contro quest’ultima.