Le cinque cose da seguire sui mercati questo mercoledì 15 luglio

Le cinque cose da seguire sui mercati questo mercoledì 15 luglio

Di Geoffrey Smith

Investing.com – Ecco le cinque principali notizie da seguire sui mercati finanziari questo mercoledì 15 luglio.

1. Utili delle banche, parte 2 (Goldman, BoNY e PNC)

Sono previsti per oggi gli utili trimestrali di Goldman Sachs, PNC Financial, US Bancorp (NYSE:USB) e Bank of New York Mellon (NYSE:BK) .

Citigroup (NYSE:C), JPMorgan (NYSE:JPM) e Wells Fargo (NYSE:WFC) hanno avuto una performance inferiore al mercato lunedì sulla scia degli oneri complessivi di 28 miliardi di dollari contro perdite di prestiti reali e possibili, risultato della pandemia e dei conseguenti lockdown.

2. Attesi dati sulla produzione industriale, dollaro al minimo di 4 mesi contro l’euro

Si prospetta una raffica di dati USA, con i report sulla produzione industriale e su quella manifatturiera alle 9:15 ET. Saranno pubblicati dopo i dati settimanali sulle richieste di mutui alle 7 ed all’indice manifatturiero New York Empire State alle 8:30.

Il Presidente della Federal Reserve di Philadelphia Patrick Harker terrà un intervento ed il dollaro potrebbe essere sensibile ad ulteriori segnali circa la necessità di maggiori stimoli monetari. La Governatrice della Fed Lael Brainard ha spinto il biglietto verde al minimo di quattro mesi contro l’euro ieri, quando ha affermato che la Fed potrebbe dover spostare l’attenzione dallo “stabilizzare” l’economia al fare qualcosa di più “accomodante”.

3. Borse USA apriranno al rialzo; aggiornamenti su settore sanitario e pubblicitario

Alle 6:15 ET (10:15 GMT), i future Dow scendono di 253 punti, o dell’1,0%, mentre i future S&P 500 vanno su dello 0,7% ed i future Nasdaq 100 segnano +0,4%.

Attesi gli aggiornamenti trimestrali di UnitedHealth (NYSE:UNH), del colosso della pubblicità Omnicom e, dopo la campanella di chiusura, di eBay (NASDAQ:EBAY).

4. Apple (NASDAQ:AAPL) vince in tribunale contro l’UE

La Corte Generale dell’Unione Europea ha respinto il ricorso su una sentenza dell’antitrust che avrebbe costretto Apple a risarcire circa 15 miliardi di dollari di tasse al governo irlandese.

La corte ha deciso che la Commissione antitrust guidata da Margrethe Vestager non ha dimostrato che l’accordo fiscale stretto tra Apple e l’Irlanda fosse finalizzato a garantire alla compagnia un vantaggio competitivo.

5. L’OPEC deciderà i livelli di produzione estivi

Il vertice della commissione tecnica dell’OPEC dovrebbe offrire una tempistica più dettagliata per quanto riguarda il riportare le scorte sul mercato petrolifero mondiale man mano che la domanda si sta riprendendo dallo shock della pandemia.

I prezzi del greggio USA sono stabili sopra i 40 dollari sulla scia del brusco calo delle scorte statunitensi riportato dall’American Petroleum Institute ieri sera. I dati governativi ufficiali USA sono attesi alle 10:30 AM ET.