Italia, Ref rivede stime macro ulteriormente al ribasso, in 2020 Pil -9,2%

Italia, Ref rivede stime macro ulteriormente al ribasso, in 2020 Pil -9,2%

MILANO (Reuters) – Ref dipinge per il quadro macroeconomico italiano uno scenario ancora più fosco rispetto alla drastica revisione al ribasso operata meno di tre mesi fa.

Una nota dell’istituto per la ricerca economica indica per quest’anno una caduta del Pil pari al 9,2% seguita da una ripresa al ritmo del 5,4% nel 2021 e del 2,4% nel 2022.

Un’analoga nota pubblicata il 22 aprile indicava una flessione di 8,3% per quest’anno e un recupero di 5,9% l’anno prossimo.

Il quadro per l’anno in corso è particolarmente funesto anche per quanto riguarda i conti pubblici, con una previsione di deficit/Pil pari a 9,4% (oltre 6% era l’attesa di fine aprile) e un debito/Pil a 156,3%.

“L’economia italiana sta affrontando la crisi economica più grave dai tempi della seconda guerra mondiale” scrive un comunicato Ref.

“Le caratteristiche dello shock che ha cagionato questa crisi sono molto diverse rispetto a qualsiasi precedente nella storia economica recente. Anche per questo non vi è ancora un consenso sulla lettura degli andamenti in corso e sulle prospettive dei prossimi mesi”, aggiunge.