Greggio stabile, possibili ulteriori tagli alla produzione

Greggio stabile, possibili ulteriori tagli alla produzione

Di Alex Ho

Investing.com – Il prezzo de greggio è stabile negli scambi di questo venerdì, mentre si paventa la possibilità di nuvi tagli da parte dei principali produttori.

I future del greggio WTI USA salgono dello 0,1% a 51,48 dollari alle 12:30 AM ET (04:30 GMT). I future del Brent, il riferimento internazionale, sono stabili a 56,35 dollari.

L’OPEC ha rivisto al ribasso le previsioni per la domanda del 2020 di 200.000 barili al giorno, a causa dei timori per il coronavirus che ha colpito la Cina, il maggiore importatore mondiale.

La notizia ha alimentato le aspettative verso un ulteriore calo della produzione da parte del cartello.

“I russi hanno fatto capire che all’interno dell’OPEC praticamente sono tutti d’accordo su ulteriori tagli”, ha affermato Edward Moya, analista senior dei mercati presso OANDA a New York, in una notizia di Al Jazeera.

L’Agenzia Internazionale dell’Energia ha stimato un calo di 435.000 barili al giorno nei primi tre mesi dell’anno. Precedentemente aveva previsto un aumento di 800.000 barili al giorno rispetto ad un anno fa.

Il calo previsto ha spinto l’agenzia ha tagliare le previsioni della crescita della domanda di 365.000 barili al giorno a 825.000 barili al giorno, il minimo dal 2011.

Il greggio è crollato del 20% dai picchi di inizio gennaio, a causa del tracollo della domanda cinese ed al minore consumo dovuto alle restrizioni sui viaggi.