Gli italiani spendono meno per casa e auto, i soldi vanno in viaggi

Gli italiani spendono meno per casa e auto, i soldi vanno in viaggi

Da una ricerca di Compass (gruppo Mediobanca) emerge che i nostri connazionali preferiscono spendere per fare viaggi o vacanze. Un trend evidente soprattutto per i millennial
Gli italiani spendono sempre meno per arredare casa o comprare auto e sempre più per le esperienze: a confermare questo trend è una recente ricerca dell’osservatorio Compass, società di credito al consumo del gruppo Mediobanca. Secondo lo studio, oltre un quarto degli intervistati (26%) mette in cima alla lista dei desideri per il 2020 i viaggi.

BUDGET MEDIO 1600 EURO
Tre italiani su quattro hanno in programma di partire nel corso del 2020, con un budget medio di spesa per il viaggio principale di circa 1.600 euro, con un 2% che ha in mente di spendere oltre 5mila euro. L’obiettivo principale è proprio fare nuove esperienze (per l’86%) oltre al relax (61%).

FERIE D’AGOSTO
Gli italiani preferiscono viaggiare in primavera o estate, con il 38% che concentra le proprie vacanze tra luglio e agosto e solo il 4% che invece sfrutta il periodo natalizio, tradizionalmente dedicato alla famiglia. La maggior parte organizza vacanze di una settimana (44%) o due (26%).

ITALIA O ESTERO, MEGLIO IL MARE
Sei italiani su dieci resteranno nel nostro Paese, mentre il 26% punta a viaggiare in Europa – tra le mete più gettonate Spagna, Grecia, Francia e Gran Bretagna – e il 14% si orienta su mete più lontane come gli Usa. Le mete preferite sono le località di mare (42%) e le città d’arte (21%): gli italiani in vacanza chiedono infatti soprattutto di visitare musei, monumenti o mostre (45%) e di trascorrere momenti di relax al mare (40%).
I MILLENNIAL CERCANO ESPERIENZE AUTENTICHE
Spendere in viaggi piace soprattutto ai millennial: secondo un recente studio della società di ricerche di mercato Kantar, il 77% degli under 30 italiani spende volentieri i suoi soldi per un viaggio, purché sia un’esperienza autentica e indimenticabile.

PROGETTI PER IL FUTURO
“Le famiglie italiane non smettono di essere ottimiste e continuano a fare progetti per il futuro come programmare un viaggio, acquistare un’auto o sposarsi”, ha commentato Luigi Pace, direttore centrale marketing e innovation di Compass. “Per questo è importante che il settore del credito al consumo supporti costantemente le famiglie affinché riescano a realizzare i loro desideri, mettendo a disposizione strumenti e risorse in modo semplice e veloce”.