Giappone guarda a altro pacchetto stimolo economico contro impatto pandemia

Giappone guarda a altro pacchetto stimolo economico contro impatto pandemia

TOKYO (Reuters) – Il Giappone valuterà ulteriori mosse per attenuare le ripercussioni economiche della pandemia di coronavirus.

Lo ha annunciato il ministro dell’economia giapponese, segnalando che potrebbero essere in arrivo ulteriori misure di stimolo per aiutare il paese che sta entrando in una profonda recessione.

Tokyo ha approvato un pacchetto di stimolo economico senza precedenti da 1.100 miliardi di dollari ad aprile, incentrato su contributi in contanti alle famiglie e prestiti alle piccole imprese colpite dalla pandemia.

I parlamentari della coalizione di governo stanno insistendo sulle richieste di ulteriori aiuti, poiché la decisione presa lunedì dal governo di estendere lo stato di emergenza a tutto maggio aumenta le possibilità di ulteriori fallimenti e perdite di posti di lavoro.

Il primo ministro Shinzo Abe ha dichiarato lunedì che il governo studierà modalità per assistere le imprese con il pagamento degli affitti e aiutare gli studenti universitari che hanno perso il lavoro part-time a pagare le tasse scolastiche.

“Ci stiamo muovendo rapidamente per esaminare quali ulteriori passi sono necessari, in consultazione con il primo ministro e in stretto coordinamento con la coalizione di governo”, ha detto il ministro dell’Economia Yasutoshi Nishimura durante una conferenza stampa.

Il partito liberale democratico presenterà ad Abe una proposta che include un piano che prevede che il governo copra due terzi dell’affitto delle piccole imprese colpite dalla pandemia per un massimo di sei mesi, secondo il quotidiano Nikkei.

Il punto critico sarà come finanziare il programma. Alcuni parlamentari chiedono al governo di compilare un secondo bilancio suppletivo, dopo quello messo insieme per finanziare in parte il pacchetto da 1.100 miliardi di dollari.

Il ministro delle finanze Taro Aso, tuttavia, ha affermato che qualsiasi spesa aggiuntiva dovrebbe prima essere coperta dai 1.500 miliardi di yen di riserve stanziati nell’ambito del primo bilancio suppletivo.

“Non conosciamo ancora la portata di un qualsiasi nuovo pacchetto di spesa”, ha detto Aso oggi durante un briefing. “Non siamo in una fase in cui è possibile dire quando e quanto” il governo dovrà spendere, ha aggiunto.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia.