Forex, dollaro poco mosso in avvio, sterlina giù su ipotesi tassi negativi

Forex, dollaro poco mosso in avvio, sterlina giù su ipotesi tassi negativi

LONDRA (Reuters) – Il dollaro è poco mosso stamani tra l’ottimismo degli investitori per generalizzate riaperture a livello globale, dopo mesi di restrizioni imposte dal Covid.

Salgono le valute più rischiose e legate alle commodities, con i prezzi del greggio in rialzo nell’attesa che la ripartenza faccia rafforzare la domanda. Il dollaro neozelandese guadagna lo 0,4%, quello australiano mezzo punto percentuale pur rimenendo sotto la soglia dei 65 cent a 0,6455.

Contro lo yen – appesantito da dati secondo cui l’economia è in recessione tecnica nel primo trimestre, con attese di peggioramento nel secondo – il biglietto verde scambia nel mezzo del range visto in aprile, mentre presenta un marginale ribasso contro le altre divise.

Scende anche la sterlina in area 1,2091, minimo da fine marzo, tra i timori legati al post-Brexit e la notizia secondo cui la BoE starebbe ponderando il ricorso a tassi negativi per combattere la crisi coronavirus.