Eur/Usd di nuovo in area 1,10: come operare?

Eur/Usd di nuovo in area 1,10: come operare?

I prezzi di Eur/Usd hanno raggiunto dei prezzi piuttosto interessanti per iniziare a pensare ad un rimbalzo tecnico. Vediamo come impostare una possibile operatività con i Turbo Certificate di BNP Paribas
Dopo un veloce arrivo verso a 1,15, le quotazioni di Eur/Usd si sono velocemente riportate verso la soglia psicologica di 1,10.
Graficamente, l’avanzata dei compratori è stata frenata dalla linea di tendenza che unisce i massimi del 14 giugno a quelli del 21 settembre 2018. Dopo aver testato tale zona di concentrazione di offerta, i corsi hanno dato vita a un bearish Engulfing, il quale ha provocato un’accelerazione della pressione di vendita.

Con le ultime vendite, i venditori sono riusciti a traghettare il cambio al di sotto del supporto a 1,1164, espresso dai top del 26 agosto 2019, e della media mobile semplice a 200 giorni.

Dopo una veloce ripresa, che ha portato al pullback della trendline disegnata con i lows dell’1 ottobre a quelli del 29 novembre 2019, il ribasso è proseguito, fino ad arrivare al fondamentale sostegno di area 1,10.

A rendere questa zona psicologica così importante sono anche due livelli grafici: il primo di natura statica, espresso dai top del 3 ottobre 2019, il secondo è dinamico, ottenuto collegando i massimi del 31 dicembre 2019 a quelli del 2 gennaio 2020.
Strategie operative su Eur/Usd
Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di natura long in caso di uscita dei prezzi dall’attuale situazione di inside, a 1,0950. Lo stop loss sarebbe individuabile a 1,0860, mentre l’obiettivo principale a 1,11. Il target finale sarebbe invece localizzato a 1,1120.

Per questa strategia, si adatta il certificato Turbo Long di BNP Paribas con ISIN NL0014037491 e leva 7,04.