Dollaro richiesto come valuta rifugio

Dollaro richiesto come valuta rifugio

Di Peter Nurse

Investing.com – Il dollaro continua a salire questo giovedì, mentre gli investitori cercano un rifugio tra la selvaggia volatilità dei mercati finanziari ed i timori di una stretta della liquidità.

Alle 04:20 ET (08:20 GMT), il cambio EUR/USD scende dello 0,6% a 1,0852. L’indice del dollaro USA, che replica l’andamento del biglietto verde contro un paniere di altre sei principali valute, si attesta a 101,930, su dello 0,4%, poco lontano dal massimo dalla fine del 2016. La coppia USD/JPY balza dell’1% a 109,14, mentre il cambio GBP/USD si attesta a 1,1515, giù dello 0,8% e poco lontano da livelli che non si vedevano dal 1985.

Intanto, il dollaro australiano scende al minimo di 17 anni, il dollaro neozelandese al minimo di 11 anni e la corona norvegese crolla di oltre il 5% nella notte sulla scia del tonfo del prezzo del greggio.

La decisione della Banca Centrale Europea di lanciare un programma di acquisti di asset da 750 miliardi di euro (815 miliardi di dollari) in risposta alla diffusione del coronavirus ha aiutato la moneta unica inizialmente, ma persino questa mossa è stata poi eclissata dalla corsa al dollaro.

“La cosa principale su cui ci concentreremo nei prossimi giorni”, dice John Hardy, a capo della strategia forex di Saxo Bank Group, “oltre al cambiamento generale del sentimento, è il dollaro USA e l’eventualità che si stia di nuovo trasformando nel dollaro killer in salita contro tutti, piuttosto che solamente contro le valute più rischiose vittime della generale riduzione della leva”.

I riflettori nel corso della giornata saranno puntati sull’ultimo vertice della banca centrale del Sud Africa. Ci si aspetta che tagli i tassi, considerato che l’economia era caduta in recessione persino prima dell’intensificazione della crisi del coronavirus.

Tra i 21 economisti intervistati da Bloomberg, 11 si aspettano una riduzione di 50 punti base, mentre gli altri prevedono un taglio di 25 punti base.

Anche la Banca Nazionale Svizzera si incontrerà oggi ma dovrebbe andare in controtendenza ed evitare di tagliare i tassi di interesse, che si trovano già ampiamente in territorio negativo, per affrontare la pandemia di coronavirus, in base ad un sondaggio di Reuters.

Alle 04:20 ET (08:20 GMT), la coppia USD/CHF è scambiata a 0,9719, su dello 0,4%, mentre il cambio USD/ZAR si attesta a 17,38, con un balzo dell’1,8%.