Borse Europa in calo su timori nuova ondata coronavirus

Borse Europa in calo su timori nuova ondata coronavirus

(Reuters) – Le borse europee ritracciano dai massimi di due settimane, con gli investitori cauti dopo l’aumento del numero di nuovi casi di coronavirus a livello globale.

Lo STOXX 600 paneuropeo è in ribasso dell’1,56%, con i settori sensibili all’economia come viaggi e tempo libero, auto e banche tutti in calo oltre il 2%.

Molti stati Usa hanno riportato aumenti giornalieri record delle infezioni da Covid-19 mentre continua l’allentamento delle restrizioni. Indiscrezioni stampa secondo cui i paesi Ue sarebbero pronti a vietare l’ingresso ai turisti statunitensi hanno sollevato timori di ulteriori restrizioni.

“Mentre l’impatto economico di tali misure sarà inferiore alla chiusura di un’intera economia, una ripresa di questa natura è una storia più difficile da digerire per gli investitori e questo potrebbe rappresentare un freno per l’azionario”, ha scritto Russ Mold, direttore degli investimenti di Aj Bell, in una nota.

Wirecard crolla del 15,5%.

Il gruppo svedese Evolution Gaming perde il 7,25%, dopo aver presentato una proposta di acquisto per NetEnt da 19,6 miliardi di corone svedesi. NetEnt è in rialzo del 30%.

La società immobiliare tedesca Leg Immobilien perde il 3,4% sui piani per lanciare un aumento di capitale tramite offerta di azioni e di debito.

Il produttore austriaco di sensori Ams è in rialzo del 7,97% dopo che JPMorgan ha promosso il titolo a “overweight” da “neutral”, mentre Dialog Semiconductor guadagna l’8,7% dopo aver aumentato le stime di ricavi trimestrali.