Borsa Milano piatta in avvio, spunti su Nexi, Tod’s, male petroliferi su calo greggio

Borsa Milano piatta in avvio, spunti su Nexi, Tod’s, male petroliferi su calo greggio

MILANO, 3 febbraio (Reuters) – Piazza Affari si muove piatta in avvio con tentativi di rimbalzo dopo il forte ribasso di venerdì scorso sull’impatto del coronavirus cinese e il calo del Pil del quarto trimestre.

BANCHE in lieve recupero. Fra le big Unicredit (MI:CRDI) sale dello 0,13%, Intesa (MI:ISP) Sp dello 0,11%.

Spunti su Nexi (MI:NEXII) in salita dell’1,5%

Giù anche oggi i petroliferi penalizzati dai timori sul calo della domanda in Cina, il più grande Paese importatore di greggio, a causa del virus. Saipem (MI:SPMI) in calo dell’1,5%, Eni (MI:ENI) (-0,8%), Maire Tecnimont arretra dell’1,9%.

In rosso Tim (MI:TLIT) (-1,2%) che si aggiunge al calo del 4% circa della seduta precedente. L’operatore telefonico ha ricevuto una multa da 114 milioni di euro dall’antitrust nell’ambito del procedimento contro la fatturazione a 28 giorni.

Sul fronte dei rialzi, tonica anche oggi Tod’s, in rialzo dello 0,9%, dopo +2,5% registrato venerdì scorso sulla scia dei risultati dei ricavi del quarto trimestre migliori delle attese degli analisti grazie alla crescita del brand Roger Vivier.

Sull’ottovolante Atlantia (MI:ATL), che oggi ritraccia dello 0,8%, mentre venerdì scorso è salita del 2%, in assenza di novità sul fronte della decisione se revocare o meno la concessione autostradale ad Aspi.

Fra i minori, bene Lazio dopo la vittoria 5 a 1 ieri e il consolidamento del terzo posto in classifica.

(Giancarlo Navach, in redazione a Milano Cristina Carlevaro)