Borsa Milano in lieve calo, banche positive, Intesa sale del 2%

Borsa Milano in lieve calo, banche positive, Intesa sale del 2%

MILANO, 5 febbraio (Reuters) – Piazza Affari è in leggero ribasso dopo il rimbalzo di ieri, sostenuta dall’aumento dei mercati asiatici.

Oggi le piazze asiatiche hanno chiuso positive su attese per nuove misure di stimolo da parte della banca centrale cinese, ma restano i timori per l’impatto del coronavirus sull’economia globale.

Cautela sulla piazza italiana, anche se l’idea di fondo è che l’impatto dell’epidemia sui mercati sarà di breve periodo e quindi gli investitori sono pronti a prendere posizione in modo selettivo.

Bancari positivi. Intesa (MI:ISP) Sp +2%, migliore dell’indice principale, prosegue il rialzo di ieri dopo l’utile del trimestre sopra le attese. Oggi Citi migliora il giudizio a “buy/high risk”, con target a 2,8 euro. I dati di Intesa danno sostegno al settore.

Atlantia (MI:ATL) stabile, resta sostenuta dalle attese per un accordo con il governo sul tema concessione, dopo il balzo di ieri.

FERRARI (NYSE:RACE) cala dello 0,1% dopo i risultati del quarto trimestre e l’outlook sul 2020 leggermente sotto le attese degli analisti. Oggi JP Morgan (NYSE:JPM) taglia il target a 158 dollari.

Tra i sottili balzo di Staldi dopo il dato sul portafoglio ordini al 31 dicembre 2019, che supera a i 6,5 miliardi di euro, in linea con le stime contenute nel piano concordatario.