BlackRock: il futuro delle imprese passa da innovazione e sostenibilità

BlackRock: il futuro delle imprese passa da innovazione e sostenibilità

Al centro della tavola rotonda organizzata da BlackRock i due driver che determineranno il successo delle attività imprenditoriali nel nuovo scenario
L’innovazione e la sostenibilità come driver del futuro delle imprese: questi i temi al centro dell’evento digitale “2020: entriamo in un nuovo mondo?”, organizzato da BlackRock, al quale hanno preso parte Giovanni Sandri, country head di BlackRock Italia, Patricia Navarra, responsabile relazioni istituzionali di ASviS; Rodrigo Cipriani Foresio, country manager di Alibaba Italy, Spain and Greece, e Tania Giallatini, responsabile in ambito HR di selezione, gestione dirigenti e remuneration del gruppo Poste.

L’INNOVAZIONE FA LA DIFFERENZA SUL MERCATO
Nel corso dell’evento è emerso come innovazione e sostenibilità siano destinate a guidare le scelte strategiche delle imprese nel prossimo futuro in un’ottica di crescente attenzione al capitale umano, all’ambiente e a tematiche di business sostenibile. La crescita dell’utilizzo di sistemi tecnologici registrata negli ultimi mesi ha reso l’innovazione il driver in grado di fare la differenza sul mercato, di integrare i vari interessi degli stakeholder, incrementare la collaborazione e monitorare dati e risultati, permettendo di identificare nuove opportunità e far fronte a nuovi rischi.

BISOGNA TENERE CONTO DELLA SOSTENIBILITÀ
La crescita tecnologica deve però tenere conto del tema della sostenibilità. Gli investitori hanno ormai compreso la necessità di utilizzare modelli più ampi ponendo maggiore cura e attenzione al fattore umano e ambientale e sviluppando inclusione e diversità come fattori chiave per la creazione di valore. “La recente crisi ha accelerato il trend della sostenibilità. Le realtà hanno capito che impegnarsi in questo senso non ha solo ritorni in termini di reputazione ma anche e soprattutto in termini finanziari”, ha sottolineato Giovanni Sandri, country head di BlackRock Italia.

MODELLI PIÙ FLESSIBILI
“La tecnologia ha registrato una crescita esponenziale e ha dimostrato quanto si possa essere efficienti anche da remoto. Ciò che è destinato a rimanere da questo periodo sono modelli più flessibili e la necessità da parte delle imprese di dimostrare il proprio impegno sociale per essere apprezzate da clienti e istituzioni”, ha aggiunto Sandri.

GARANTIRE UNA CRESCITA SOSTENIBILE
“Il lockdown degli ultimi mesi ha comportato forti impatti sociali, l’innovazione deve garantire una crescita sostenibile senza lasciare indietro nessuno. Un nuovo modello destinato a rafforzarsi è quello di una leadership responsabile, in grado di mettere al centro le persone”, ha dichiarato Patricia Navarra. “Nonostante la crisi, i consumatori hanno dimostrato sempre maggiore attenzione alle imprese che dimostrano in maniera trasparente il loro impegno verso tutti i temi della sostenibilità”.

NUOVA NORMALITÀ
Cipriani Foresio ha sottolineato come, specie nel retail, “il digitale non prenderà completamente il posto del fisico, ma i due piani sono destinati a unirsi tra di loro per creare una nuova normalità. Siamo di fronte a una rivoluzione e dobbiamo esserne consapevoli per affrontarla al meglio”. Infine Giallatini ha spiegato come per Poste la sostenibilità sia parte integrante della strategia aziendale. “In Poste Italiane due degli 8 pilastri del Piano Strategico Esg sono la valorizzazione delle persone e la diversity & inclusion. La gestione della diversità è un fattore chiave per la creazione di valore non solo per l’azienda ma anche per clienti e stakeholder”.