Bitcoin: ripartenza sfruttabile per nuovi short

Bitcoin: ripartenza sfruttabile per nuovi short

I prezzi del Bitcoin stanno cercando di ripartire dopo il test del supporto transitante a 4.000 dollari. La struttura grafica della criptovaluta però, appare fortemente deteriorata
Nelle scorse sedute, è accelerato in maniera importante il ribasso del Bitcoin, che si è velocemente riportato verso i livelli di inizio 2019.

Dal punto di vista prettamente grafico, l’intensità del ribasso e la rottura di supporti importanti (come la media mobile semplice a 200 giorni, il livello statico a 6.866,6899 dollari e la linea di tendenza ottenuta collegando i massimi del 26 giugno a quelli del 6 agosto 2019) ha permesso ai venditori di portarsi a ridosso della soglia psicologica a 4.000 dollari.

Da quest’ultima area, i compratori hanno tentato un rimbalzo, riuscendo a riportarsi verso i 5.000 dollari dove, al momento della scrittura, stanno veleggiando.

Da tali livelli e osservando il quadro tecnico, sarebbe possibile attendersi una prosecuzione del rimbalzo fino alla zona resistenziale compresa tra i 6.370 e i 6.900 dollari (specie considerando l’ipervenduto registrato sull’RSI settato a 14 periodi), dove verrebbe effettuato un re-test degli ex sostegni violati negli scorsi giorni.

Tale rimbalzo potrebbe essere sfruttato in ottica short puntando ad una prosecuzione del movimento discendente. In tal senso, sarà importante tenere sotto controllo il supporto a 4.000 dollari che, se dovesse cedere, permetterebbe ai venditori di incrementare la loro pressione verso il successivo livello a 3.000 dollari.