Bitcoin Pizza Day: 10 anni fa la pizza più costosa della storia di BTC

Bitcoin Pizza Day: 10 anni fa la pizza più costosa della storia di BTC

In questo giorno, 22 maggio, si celebra il famoso Bitcoin Pizza Day che commemora l’acquisto di due pizze per ben 10 mila BTC.

Oggi è il decimo anniversario di questo storico evento per il mondo blockchain.

Era infatti il lontano 22 maggio 2010 quando Laszlo Hanyecz ordinò 2 pizze da Domino’s, situato in Jacksonville in Florida (per ricordare l’evento c’è una targa in pizzeria), eseguendo un pagamento in BTC.

Da allora, Laszlo è conosciuto come una delle prime persone ad effettuare un pagamento di un bene usando BTC.

Il Pizza Day
Nel tempo questo evento è entrato nella storia perché l’ammontare dei BTC usati e il suo corrispettivo in dollari, fu spaventoso.

Nel 2010, infatti, 10mila BTC erano circa 43$, ma negli anni il loro valore è aumentato a dismisura:

2011, meno di 100mila dollari;
2012, oltre 100mila dollari;
2013, circa 1,2 milioni di dollari;
2014, circa 5,1 milioni di dollari;
2015, circa 2,3 milioni di dollari;
2016, circa 4,4 milioni di dollari;
2017, circa 22 milioni di dollari;
2018, circa 78 milioni di dollari;
2019, circa 60 milioni di dollari.
Ricordiamo anche che lo stesso Laszlo commemorò l’evento del 2018 con l’acquisto di 2 altre pizze pagando tramite Lightning Network e spendendo un totale di circa 0,00649 bitcoin (BTC).

Come festeggiare il Pizza Day 2020
Come ogni anno, in tutto il mondo, si celebra quindi questo Pizza Day di BTC e si festeggia l’evento proprio mangiando della pizza.

Spesso i commercianti organizzano anche delle offerte sui propri prodotti o si organizzano vari meetup, anche se quest’anno saranno tutti online per gli ovvi motivi dovuti alla pandemia da Coronavirus.
Questo è un evento per esempio organizzato dalla community italiana di Blockchain Edu.