Basta aereo, Deutsche Bank sceglie il treno

Basta aereo, Deutsche Bank sceglie il treno

La banca tedesca fa sapere che i suoi dipendenti rinunceranno all’aereo per gli spostamenti di lavoro, almeno per quanto riguarda i tragitti più brevi
Una maggiore consapevolezza ambientale è senz’altro da annoverare tra gli effetti collaterali positivi della pandemia di coronavirus, e Deutsche Bank intende proseguire su questa strada: secondo quanto spiega una nota interna, rivelata dalla Sueddeutsche Zeitung, i dipendenti sono stati invitati a rinunciare all’aereo per i viaggi di lavoro, almeno se si spostano da Francoforte ad Amburgo, Berlino o Monaco.

RISPARMIARE ANIDRIDE CARBONICA
L’uso dell’aereo sarà ancora consentito per i viaggi su distanze più lunghe, ad esempio da Amburgo a Monaco. Per il resto i dipendenti dovranno spostarsi in treno, in prima o in seconda classe. La decisione, a quanto si apprende, non sarebbe legata all’esigenza di ridurre i costi, ma a quella di raggiungere gli obiettivi di sostenibilità. I voli evitati, in base al confronto con l’anno precedente, consentirebbero infatti di risparmiare circa 1400 tonnellate di anidride carbonica all’anno.

SOSTENERE LA TRANSIZIONE VERSO UN’ECONOMIA SOSTENIBILE
Come ha spiegato il ceo Christian Sewing durante l’assemblea generale dell’istituto, Deutsche Bank “per profonda convinzione” intende sostenere la transizione verso un’economia sostenibile, neutrale dal punto di vista climatico e sociale”. Tuttavia, non sono mancate le critiche, ad esempio sul fatto che DB continui a erogare prestiti ad aziende controverse come la compagnia petrolifera Exxon; ma da parte sua la banca ha fatto sapere che l’obiettivo è aiutare queste compagnie a diventare “più ecologiche”.