Arrivato il via libera Consob all’OPS Intesa Sanpaolo – Ubi Banca

Arrivato il via libera Consob all’OPS Intesa Sanpaolo – Ubi Banca

Di Mauro Speranza

Investing.com – Dopo alcuni rinvii, ieri sera è arrivato il nulla osta della Consob al prospetto informativo dell’Offerta Pubblica di Scambio (OPS) lanciato da Intesa Sanpaolo su Ubi Banc.

La notizia è stata diffusa dalla stessa Consob in un comunicato (e ripresa dalla stessa Intesa Sanpaolo), nel quale si spiega che “il periodo di adesione all’Offerta avrà inizio il 6 luglio 2020 e terminerà il 28 luglio 2020 incluso”.

L’offerta, depositata presso la Consob il 6 marzo, prevede che per ogni azione Ubi portata in adesione all’Ops verrà offerto 1,7 azioni Intesa provenienti dall’aumento di capitale.

Quindi, per ogni 10 azioni Ubi portate in adesione saranno corrisposte 17 azioni Intesa Sanpaolo. Il corrispettivo verrà corrisposto alla data di pagamento, ossia il 3 agosto.

L’iter, però, non è ancora completo, in quanto si attendono ancora l’approvazione da parte del board di Ubi banca e il verdetto dell’Antitrust dopo che l’Authority aveva chiesto ulteriori chiarimenti a Intesa. Uno degli snodi attorno a cui ha girato l’analisi dell’Antitrust ha riguardato anche la soglia posta da Intesa a 50% più un’azione per la validità dell’offerta, sotto i due terzi del capitale di Ubi.

Intanto, la Procura di Milano ha aperto un fascicolo conoscitivo sul fondo londinese Parvus Asset Management, seppur senza ipotesi di reato al momento. Il fondo detiene una quota di Ubi Banca sui titolari del pacchetto dell’8% che potrebbe rivelarsi decisivo per l’approvazione dell’OPS.

Nel frattempo, Standard Ethics, agenzia di rating indipendente focalizzata sulla sostenibilità, ha annunciato la sospensione del rating di Ubi Banca, componente del SE Italian Index (Standard Ethics Italian Index), proprio in concomitanza dell’OPS.

A Piazza Affari, infine, i titoli delle due banche non risultano particolarmente influenzate dalla notizia. Ubi Banca (MI:UBI) guadagna lo 0,60%, mentre Intesa Sanpaolo (MI:ISP) resta intorno alla parità, in una seduta che ha aperto con il Ftse Mib in verde (+0,60%).